Ele

Pubblicato: 29 febbraio 2012 in 2012
Tag:,

Quando è morto mio padre, Marilù mi disse: “Quando ero piccolina, avevo intorno a me un esercito di adulti e mi sentivo protetta, qualunque cosa facessi. Com’è che così presto mi sono ritrovata in prima linea?”

Penso che in particolare la morte di un genitore ci faccia sentire per la prima volta realmente scoperti, in prima linea.

Sono tanti i mondi che si alternano, nel corso della vita. Non solo rifugi in cui si trova protezione. Si incontrano fratelli, sorelle, padri, madri, amici, amori. Alcuni ci seguono, vicini o lontani, nel corso di una vita intera. Altri hanno un loro valore nel tempo di un incontro. E poi ce li portiamo dentro, contribuiscono a farci diventare l’adulto che siamo oggi, nel bene e nel male. Alcuni, forse, li vorremmo dimenticare. Solo dopo tanto tempo, elaborati, assumono un senso.

A volte ritornano. Almeno lo spero.

Non sono stata una buona amica, con Ele. Ho preferito mettere in primo piano il mio egoismo, girare la faccia per non vedere quello che mi provocava sofferenza, piuttosto che gioire per quello che stava succedendo nella sua vita. La bilancia mi diceva che era giusto così. Non lo era. Mi sono presa il mio tempo, anni.

Ele è stata una vera amica per me. Ci siamo incontrate bambine, poi adolescenti. Quindi, il mio trasferimento. E l’allontanamento, riavvicinamento, nuovo trasferimento. Negli ultimi anni c’eravamo incontrate di nuovo.

Ma non siamo più così vicine e questo mi sembra innaturale. Ognuna di noi ha il suo mondo. E nel caso di bisogno non ci cerchiamo. Forse anche questo mi dà fastidio. Forse lo accetto da altri, ma con Ele mi pesa. Non ho mai riso tanto quanto con Ele. Ma erano altri tempi. Forse. Forse. Forse. Forse vorrei avere uno spazio nostro senza famiglie (adorabili, adorate), e scoprire se ci sono ancora tracce della nostra antica intimità. Andare da Luini, Vale ed Ele, e riprendere a parlare come ora facciamo con altre amiche. E magari ridere ridere ridere. Passeggiando senza meta, e camminando camminando,  parlare di tutto, di niente e, sono sicura, Ele, ti ritroverei.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.