Passi

Pubblicato: 20 ottobre 2014 in 2014

piediRicominciamo. Come dopo un lungo letargo, sento risvegliarsi tante emozioni fuori e dentro di me.

Stare nel tutto e nel contrario di tutto mi ha bloccato in superficie. Oggi  ho percorso una strada, sono a un punto di ristoro, mi è concesso rallentare e apprezzare il panorama. Bere. Respirare profondamente. Ma non mi devo fermare. Le mete da conquistare sono ancora tante. Nessuna impossibile, ma basta poco per tornare nella cattiva abitudine di fare progetti con la testa ma stare fermi con il corpo. NO!

Forse mi piacerebbe che tutto il mio mondo si muovesse con me, in armonia. Ma ognuno ha la sua strada, il suo ritmo, le sue mete. Non posso pretendere niente. Solo non vorrei sentire tanti ‘IO’ risuonare in tutte le direzioni. E’ finito il tempo della guerra, ma non mi metto dietro a nessuno, sono viva e intendo sentirmi così a lungo.

Ogni volta che urlo, so che è tutto inutile. Ogni volta che dico NO, so di sbagliare. Ogni volta che il mio sorriso non viene capito, mi dispiace. Quando sento di essere un passo più avanti rispetto a ieri, sono felice. E’ tutto qua.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.