Parlando d’amore

Pubblicato: 14 febbraio 2015 in 2015

San Valentino

Questa notte ho dormito molto poco. Mi sono trasferita sul divano. Sveglia. Sveglissima. Ho visto delle porcherie alla televisione, sperando che la noia mi facesse chiudere gli occhi. No.

A un certo punto suona il telefono, è una delle mie amiche di sempre. Solo che la sento male. Urlo il suo nome. Mi fa impazzire il pensiero che non riesco a comunicare con lei. Finalmente mi accorgo di avere impugnato la cornetta al contrario. Rimetto a posto e la sento, finalmente. Ma non riesco a smettere di ridere. Per fortuna, ride anche lei. Un suono lontano, è la sveglia. Stavo solo sognando. Non sono così rimbambita, per fortuna.

Prima di questa dormitina ho visto uno di quei telefilm ambientati in ospedale. Raccontava di un rapporto difficile tra un padre e una figlia. Ma che alla fine si risolveva. Il padre ritrovava dentro di sé la figlia, la figlia ritrovava il padre. Ho sentito una fitta al cuore. Capita. Per quello che non può più essere. E che manca da morire. E’ amore.

Oggi ho voglia di ritrovare dentro di me tutto l’arcobaleno dei colori che la vita ci mette a disposizione. Ho voglia di sentire tutte le emozioni che ho vissuto. Pienamente figlia, madre, moglie, amica. Ho voglia di sentire la leggerezza della consapevolezza che tutto è condiviso. Ritrovare il suono delle risate con le amiche, per tutto e per niente. L’abbraccio dei genitori, quello senza un perché, che fa sentire che ci sarà sempre un posto dove tornare a riposare.  Stringere la mano di mio figlio che parla parla parla sereno mentre andiamo in giro per il mondo e io vorrei che questo momento non finisse mai, anche se so che non lo posso fermare. Guardare negli occhi P, ritrovare la serenità, e tutti i progetti che ci hanno uniti anche in periodi difficili e che ora sembrano allontanarci. Voglio sentire tutte le emozioni che ci hanno fatto volare. Voglio sentire che ci crede ancora.

Sono sola, con i miei pensieri. Ascolto il silenzio. Non c’è nessuna sveglia, non sto dormendo. Sorrido alla giornata con l’intenzione che sia speciale. Per me. Per tutti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.