Il gigante e la bambina

Pubblicato: 17 luglio 2017 in 2017
Tag:, , , ,

La passeggiata mattutina, fresca e sonnacchiosa, mi ha suggerito il titolo di questo post, in quel continuo scambio di informazioni e immagini fuori e dentro di me, a tutti i livelli.

Se il gigante era l’insicurezza e la bambina si trovava intrappolata tra le paure, ora la cosa è virtualmente capovolta. In qualche modo, la nazi-dieta ha avuto molti meriti; uno dei quali, sgonfiare il gigante e ingigantire la bambina. Virtualmente, nel senso che il processo è in evoluzione e ‘the big one’, cioè il grande cambiamento, deve ancora avvenire. Ma tutto si muove. Tutto procede.

Detesto cadere nelle trappole, ma ancora succede. Succede quando qualcuno non prende atto di chi sono oggi e cerca di riportarmi indietro. Succede quando mi trovo a lottare con muri di gomma senza pensare che il problema non sono io.  Succede quando mi sembra ‘normale’ di dovermi accontentare di un sorriso implorato. Non è così.

La bambina è cresciuta. E vuole dalla vita tutto quello che è giusto avere. Ho fatto ordine. Ero fuori fuoco. Ho capito, ora. Identificare le esigenze, le voglie, le necessità. E non concentrarsi su una soluzione. E’ lì che la vita ci può sorprendere, regalandoci alternative del tutto inattese. Rimpicciolire le paure. Ingigantire l’essenza. Non porci limiti. Respirare profondamente. Accogliere a braccia aperte il nuovo. Vivere pienamente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.