Tu chiamale se vuoi… esperienze!

Pubblicato: 6 aprile 2018 in 2018
Tag:, ,

hands, hold, baby, feet, rings

Mi sono immaginata piccola piccola e, di fronte a me, un enorme foglio di cartoncino bianco; un pennarellone rosso in mano. La mia voce, fuori campo, che urla: “Avanti! scrivi!”

E io che fisso questo fragile muro di carta e non so da dove iniziare.

Voglio che domani sia diverso da oggi. Cosa devo cambiare? Cosa devo eliminare? No, questo lavoro non posso farlo pubblicamente, devo rifletterci da sola.

MA. Recentemente ho visto un video di una giovanissima blogger romana che, parlando di un amore finito, elencava tutte le prime volte vissute con lui. Ho trovato molto intelligente questo modo di ‘mettere in valigia’ le esperienze che ogni fine ci lascia. Ho lasciato marinare dentro di me questo stimolo per varie settimane.

Io, ho sempre fatto l’errore di mettere l’etichetta PASSATO sui rapporti che si chiudevano, con il pessimo vizio di trascinarli fino alla decomposizione totale. In modo da evitare rimpianti. Poi, facevo i conti con i vuoti. Ma. Alla fine di ogni storia, siamo il risultato di una maturazione che, inevitabilmente, porta (almeno) due nomi. Quindi, riuscire a salvare quanto di buono ogni essere umano che transita nella nostra esistenza ci lascia, è il modo migliore per dare valore al nostro cammino, e alle nostre scelte, anche nelle storie più ‘sbagliate’.

Forse questa è una delle chiavi che stavo cercando, nel mio continuo movimento. Come i cercatori d’oro, prendo in mano un setaccio e inizio la ricerca.

Ovunque si sente esaltare il valore della gratitudine. In questo senso, riconoscere che la bella persona che sono oggi (scusate, me lo dico da sola…) ha tanti meriti condivisi, mi fa sentire che, anche in questo bivio esistenziale, non sono così sola. Perché dentro di me ci sono  particelle di tutte le persone che, nel bene e nel male, vicine o lontane, piccole o grandi, hanno condiviso qualcosa con me.

Grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.