Tana libera tutti!

Pubblicato: 16 settembre 2018 in 2018
Tag:, ,

Frequentando i pazzi si diventa pazzi. O tra pazzi ci si riconosce e ci si ritrova. Comunque sia, è chiaro che guardando la mia strada, le scelte e le persone, andando oltre un apparente equilibrio, c’è tutto un mondo di totale insensatezza.

Una recente conversazione mi ha fatto riflettere sul concetto di “prigione”: un luogo emotivo in cui se va bene condividi. Altrimenti trattieni. Creando le condizioni per cui “ci si occupi di te”.

Ho dovuto pormi la domanda. E la risposta non mi è piaciuta per niente. L’equilibrismo impossibile: da una parte tutta la difficoltà a fidarmi; poi dettare le regole per evitarmi ulteriori ferite; affrontare le inevitabili ferite: le aspettative sono irraggiungibili.

Ho deciso di aprire le porte. Di fare uscire. E non trattenere più nessuno: non è la vita che voglio, è la vita di una persona che sta barando.

Tana libera tutti.

Mi sono ritrovata sola. E, cazzo! Sono dentro la prigione! E mi stupisco!!!

Ok. Stop! Cerco il piccone. Per abbattere i muri portanti. E vivere libera. E farmi amare per quello che sono. Amare senza riconoscenza. Amare e basta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.