Sogno di una domenica di festa

Pubblicato: 21 aprile 2019 in 2019
Tag:, ,

Mi sveglio presto, ultimamente. Succede, quando c’è fermento.

Tra l’altro, mi piace molto, come ho già scritto in altre occasioni. Sono io, il silenzio della casa, Romeo che mi raggiunge per farmi compagnia e la chiassosa natura fuori dalla finestra. Stop.

Oggi, dopo colazione, dal divano è partito un sogno.

Ho sognato che avevo un appuntamento importante. Lontano, da qualche parte. Che mi accompagnavano un ex politico romano e Giovanni. Solo che il percorso era difficilissimo, come succede nei sogni. Sapevo, e questo era chiarissimo, che in qualche modo saremmo arrivati. In tempo. E che il mio mondo attuale era irraggiungibile: smartphone scarico e niente per caricarlo. Ma andava bene così.

Ho sognato un padre che si sveglia sorridente, saluta tutti, soprattutto suo figlio. Che si augurano ‘Buona Pasqua!’ e che magari progettino qualcosa da fare insieme.

Ho sognato che la conversazione di ieri, con ricattino finale, non sia mai avvenuta. Perché ogni giorno spero che qualcuno capisca che non sono così idiota, che non è più così facile legarmi le caviglie per fermare il mio viaggio.

Dove mi trovo oggi è difficile capirlo, talvolta anche per me. Né desidero avere troppi compagni di viaggio. Perché voglio la più ampia libertà possibile che mi permetta di vedere, essere, vivere. Veramente.

Ho sognato una scena che ho vissuto tante volte, da adolescente, a Padova. La domenica mattina a casa di una delle mie più grandi amiche, dove spesso mi fermavo a dormire. A questo punto mi sono svegliata. Con un po’ di nostalgia per quel mondo lontano e un pensiero: come sarebbe ripartire da là, con la consapevolezza di oggi? scoprire in quanti specchi ho visto l’immagine distorta di me, credendoci; fare la pace, finalmente. E scorgere tutte quelle sfumature nascoste. E sentire un lontano PUM PUM… che cresce, diventa sempre più forte. Quel battito che urla l’urgenza di vita: ora. Da ora in poi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.