L’intruso nell’armadio

Pubblicato: 9 luglio 2019 in 2019
Tag:, ,

La metropolitana mi accompagna quattro volte al giorno (almeno) negli spazi tanto diversi e fondamentali per definire chi sono oggi. E segue e accelera tutti i miei pensieri, negli alti e bassi della mia giornata.

Ho un intruso nell’armadio. È un nuovo vestito, risultato dello shopping di sabato. Ho dovuto prendere qualcosa. Ho scelto lui. Non mi piace. Non mi definisce. Non.. importa!

Ne avevo bisogno e dopo ventimila passi di NO un sì dovevo trovarlo. Ho sopportato la lunghissima fila per arrivare al camerino. L’ho indossato. Ho cercato di vedermelo bene addosso, ma mi facevo schifo. Sono io? È il vestito? Lo compro lo stesso? Lo lascio lì? Ma poi cosa mi metto?

Oggi l’ho indossato. Senza entusiasmo.

Non ho scelto. Mi sono accontentata. Ho ancora bisogno di capire cosa voglio. E vestire la mia nuova anima senza tutta questa fatica.

Ero solo testa, in un corpo infagottato. Poi solo corpo, riconquistato ed esibito in tutta la sua (eccessiva) magrezza.

Oggi sono una donna completa, corpo testa e anima. Mi sfugge il mio stile. La copertina di un libro che, giorno dopo giorno, scrivo con pagine del tutto nuove. Nero e jeans. E poi?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.