Posts contrassegnato dai tag ‘colori’

Gira gira il mondo

Pubblicato: 4 febbraio 2017 in 2017
Tag:, ,

emozioni
E’ un po’ che non scrivo. E’ che questo viaggio su e giù per la vita, sfianca. Alle volte mi manca il coraggio. O la voglia. Preferisco appiattire tutto di fronte alla TV. Oppure camminare, e mettere la musica al massimo, per non dare la forza alle emozioni di trasportarmi dove non ho voglia di andare. Va bene persino sentirmi scarsissima alla playstation, perché comunque so di fare felice il mio compagno di giochi. E va bene.

Ieri ho trovato una briciola nel mio cammino. Era quello di cui, evidentemente, avevo bisogno. Non posso solo chiudere i buchi per sperare che non esploda tutto. Basta una minima fessura, una scintilla ed è fatta, ancora prima di capire come e perché. Ma ieri due stupide parole.. veramente, banali. Non so, mi hanno risvegliato: MI MERITO. Si è capovolto il mondo.

Ho sempre messo tutto prima di me, tanto che fatico a capire cosa tenere e cosa destinare al macero. Improvvisamente mi sono sentita fuori da tutto questo, e guardo al mio presente come se fosse immerso nello SLAIM (quanto mi piaceva!) cercando di capire come fare, cosa estrarre. Quanto mi possa rimanere appiccicato alle mani, senza portare squilibrio.

Mi merito: serenità.
Mi merito: di sorridere senza che nessuno dica che sto sbagliando.
Mi merito: un lavoro degno di questo nome.
Mi merito: una vita a colori.
Mi merito: un viaggio promesso e mai fatto.
Mi merito: guardarmi allo specchio con i MIEI occhi, e sentirmi bene.
Mi merito: un abbraccio sincero, non elemosina, grazie!

Mi merito: di essere felice!

PS: come tutti

Un’idea di cambiamento

Pubblicato: 2 dicembre 2015 in 2015
Tag:, , ,

mondo a colori

La giornata deve iniziare con un buon proposito da realizzare nelle 12 ore, cotto e mangiato.

E tutte le solite incombenze devono tener conto di questo buon proposito, che è  la cosa più importante e tutto si deve adeguare. Ora, quasi sera, il mio primo piccolo buon proposito è stato realizzato. Quindi: tutto ok.

Detto questo. A me, viaggiatrice imperfetta, colpisce quanti viaggi coesistono in un solo percorso. Quanti livelli interagiscono. Quante cose succedono intorno senza sfiorarmi, perché sono altrove, in realtà. Oggi, in particolare, ero rapita dai colori che, inevitabilmente, sono ricchi: oro, rosso e verde, nelle mille combinazioni del Natale. E dentro la mia testa venivano manipolati da filtri e trasformati in altri colori, meno pomposi.

A un certo punto mi sono ritrovata come in un celeberrimo video musicale degli anni ottanta, ‘Take on me’, in cui c’è totale commistione tra cartoon e uomini. Tutto intorno a me era trasformato, i colori spariti a favore del tratto a china. L’essenziale. Luci, ombre e contorni. Sorrido pensando a tutti quegli strumenti impolverati da qualche parte. Le dita nere d’inchiostro, spesso fino al polso. Per un attimo sono in cameretta, con la musica, e un mondo di  speranza.

Romeo mi riporta alla realtà, litigando con un simile, abbaiando e tirando. E’ ora di rientrare. Ma il viaggio continua….