È venerdì… un bicchiere di vino per…

Pubblicato: 15 febbraio 2019 in 2019
Tag:, ,

Venerdì sera. Fine lavoro. Metropolitana. Penso. Un bicchiere di vino, per planare dolcemente nel fine settimana.

Penso. Mi sento ferita, ma non faccio l’errore di cedere alla rabbia. No. Ho cose più importanti da fare che accartocciarmi in mille sterili ragionamenti che non cambiano nulla. È evidente che ci sono persone che si sentono autorizzate a vedermi (e trattarmi) come una stupida. A prendere le mie frasi, svuotarle, decontestualizzarle e sbattermele in faccia. Va bene così. Magari trovare le palle per essere sinceri sarebbe stato più gradito. Ma almeno ora è tutto chiaro.

Cerco di rientrare e ficcare in fondo all’anima l’amarezza. Cerco di sorridere. Prendo il mio bicchiere di vino, qualche oliva e i crostini di mais: vorrei solo planare dolcemente nel weekend..

Penso al colloquio di mercoledì. A quanto costa ammettere che tutta la strada che credevo di aver fatto in realtà sono solo pochi metri. E che questo mi ha di nuovo tolto il fiato. Ho ricominciato a respirare con fatica. A cercare aria. E capire che così non va bene.

In pochi giorni è cambiato tutto. Ma oggi ho imparato a ripartire con le carte che ho in mano. Ho obiettivi chiari, mi sento solo un po’ più sola. Ma ho un’immagine nitida nella mia testa, che mi aiuta quando vado in affanno.

Qualche sorso di vino. Qualche oliva. Due crostini. Toni rabbiosi e recriminazioni. Volevo planare dolcemente nel weekend, ma non è questo il mio momento. Non cedo alla rabbia, però. Ho troppe cose da fare per consegnare il timone a chi mi ferisce.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.