Dall’altra parte del vuoto

Pubblicato: 25 settembre 2020 in 2020
Tag:, , ,

La paura dà sostanza alle ombre trasformandole in un corpo distorto, gigantesco, minaccioso. Il vuoto è una cassa di risonanza, l’eco conferma la presenza dei fantasmi, il suono di passi troppo solitari aggrava, è come una benda sugli occhi che non fa capire la direzione, la velocità, il senso.

Io lo so: se non si addormenta la paura, se si accetta di lasciarla camminare con noi senza farsi schiacciare, si va avanti trascinando questa pesante zavorra che a volte toglie il fiato, che a volte obbliga a sedersi e aspettare.

Il tempo passa e la sensazione è di girare a vuoto, di buttare via ore, o giorni: incapaci di vedere, progettare, afferrare la vita.

Rassegnata ad andare verso un’unica direzione: il fallimento.

Il buio nasconde, non elimina.

A pochi passi dalla vetta, col respiro spezzato dall’ansia, convinta di non avere più energia, improvvisamente un lampo, che illumina tutto, e un tuono, che scuote fino alle viscere. E le lacrime che esplodono da chissà dove e finalmente escono, copiose e inarrestabili; parole compresse da troppo tempo rompono le catene e colpiscono dove devono colpire. Il mio corpo diventa sostanza, le ombre rimpiccioliscono fino a scomparire e la luce prende il sopravvento su tutto.

È l’altra parte del vuoto, dove conta quello che ho, dove vedo quello che è, dove non sono sola. E finalmente posso riposare… per poi ripartire…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.