Punto e a capo. O no?

Pubblicato: 11 giugno 2018 in 2018
Tag:, ,

Muro

Oggi, dopo profonde riflessioni, ho preso una “forte e irreversibile decisione”: congelo per il tempo necessario il mio Viaggio Imperfetto.

Questo è il mio angolo di paradiso. Quando la pallina impazzita dei miei pensieri raggiunge velocità supersoniche, scende sotto il livello di tolleranza o sale nel blu più blu del blu sono le parole a fare il piccolo miracolo, facendomi ritrovare un equilibrio, o una direzione.

Ed è meraviglioso.

Forse, però, in questo momento della mia vita, questa stampella potrebbe essere controproducente. Il totale squilibrio è un mare che va attraversato e guardato in faccia per poter capire. Scegliere senza tante certezze. La confusione è tanta. Devo vedere oltre l’ovvio.

Poi torno a casa. Tre minuti e si scatena il solito inferno. E mi vedo lì, sotto il consueto enorme muro, sola, incapace di vedere, di fare un passo, di aggrapparmi ad un appiglio perché è la mia vita, e il grande fallimento con cui fare i conti. Non stasera, non ne ho la forza.

E rieccomi qui. A scrivere. A cercare il conforto nelle parole. Per far tacere il vuoto. Cacciare le lacrime. Sollevarmi verso la sommità: c’è tanta roba oltre il muro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.